Modena, presidio in una città orwelliana.

Posted on 28 giugno 2016

2



“E se credete ora che tutto sia come prima, perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina, convinti di allontanare la paura di cambiare
Verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte
Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti”

Si è svolto così in un clima surreale il presidio/corteo di Sabato 25 giugno. Siamo ormai “abituati” alla costante militarizzazione della sfera politica cittadina ma un rapporto così sfrontato e sfacciatamente superiore all’uno a uno (polizia/manifestanti) sinceramente lascia degli interrogativi. Troppi gli occhi addosso da terra, dal cielo e dal web (un breve cenno nel video). In una città totalmente deserta e assente nemmeno l’elicottero è stato risparmiato. Saranno i tempi di crisi ma per fare finta che tutto ciò sia normale occorrono i libri di fantascienza…

 

 

Annunci